Betplanning: in start-up un’impresa contro il banco (di scommesse sportive)

“Il banco vince sempre”. Questa è una frase che i frequentatori di casinò, di sale scommesse, di gratta e vinci e di lotto e simili conoscono molto bene. E’ cosa nota che il settore gioco occupa prepotentemente la voce più consistente tra le entrate dello Stato. Il gioco è un vizio, non solo italiano, alimentato oggi dalla continua evoluzione dei sistemi informatici e tecnologici capaci di far vivere ai giocatori le emozioni di un casinò o di una sala scommesse, seduti comodamente in una poltrona all’interno della propria abitazione. L’ innovazione di tutto il comparto gaming non ha fatto altro che acuire la diffusione di gravi patologie compulsive e depressive, malattie progressive per natura difficili da curare ma che si possono arrestare. Un palinsesto di giochi infinito, dalle scommesse sportive al poker, alle slots machine e persino alla briscola ed alla scopa. Insomma ce n’è per tutti!. Esistono fortunatamente anche giocatori che confinano il gioco d’azzardo o pseudo tale in una zona di puro e sano divertimento ed altri invece, che lo affrontano da un punto di vista “professionale”.

Arriva Betplanning…

Oggi voglio parlarvi di un progetto: Betplanning, un sito web in continua evoluzione, che ha l’ambizione di diventare un “must have” per i giocatori professionisti ed anche amatoriali di scommesse sportive. Un approccio unico capace di non lasciar nulla al caso, utilissimo per creare strategie e soprattutto per dosare il rischio di ogni puntata od ogni scommessa. L’approccio giusto insomma, anche per affrontare la sfida del gioco con qualche vantaggio in più rispetto al banco. Ma scopriamo quelle che sono le sue caratteristiche principali.

Il cuore del sito è costituito dalla pianificazione delle scommesse sportive e all’analisi del rischio.

Le principali funzionalita’ (alle quali si aggiungono le classifiche dei campionati di calcio, i sistemi scommesse etc…) sono:
-l’inserimento di scommesse di copertura volte alla riduzione del rischio, sia in Punta che in Banca (Betting Exchange recentemente regolamentato in Italia);
-la visualizzazione simultanea delle scommesse inserite e l’analisi istantanea del rischio ad esse associato;
-l’accesso alle statistiche dei propri pronostici-performance nel tempo;
-procedure che permettono la gestione e l’aggiornamento dei conti gioco personali.
Queste sono solo le principali caratteristiche della piattaforma Betplanning, un’agenda informatizzata a passo con i tempi che sostituirà i vostri bigliettini e le schede di scommessa.

Potenza di calcolo, record di strategie e delle puntate rendono Betplanning la suite necessaria per un approccio corretto al betting. Ma non finisce qui. E’ stata inserita di recente una componente social, capace di far interagire gli iscritti che avranno la possibilità di discutere delle loro strategie e che renderà pubbliche le puntate personali. Un sistema di votazione sancirà quindi chi, con più accuratezza, avrà elaborato strategie e pronostici vincenti. Non mi resta che consigliare a tutti i lettori che non disdegnano di fare qualche scommessina di tanto in tanto ad iscriversi a Betplanning, anche perchè questo servizio, è completamente gratuito. Conosco benissimo l’ideatore ed il realizzatore di questa piattaforma e conosco i motivi per i quali con tanta dedizione e passione  sta svolgendo un lavoro incredibile nell’ideazione e contemporaneamente nella realizzazione di questo progetto. Una futura Start-up quindi basata su 2 pratiche fondamentali, la prima è la riduzione del rischio dedicata ai giocatori amatoriali e principianti e la seconda, quella di fornire ai professionisti del betting un servizio esclusivo, capace di evolversi nel tempo con altre particolari novità.

About the Author

Imprenditore e fondatore di Ethic Capital S.r.l. e dello start up brand Medex nell'ambito di circuiti di credito commerciale in Calabria. Nato a Reggio Calabria il 10/7/1975. Questo è un blog indipendente, dove Francesco Agostino e gli altri autori esprimono un loro pensiero su temi di Economia, Politica, Start-up, Innovazione e soprattutto Moneta Complementare, liberi da ogni ideologia politica.