Finale Germania-Argentina e sogno mondiale

Al di la’ delle antipatie verso il popolo tedesco, causate dall’eccessivo rigore politico-economico dettato ai paesi membri europei, la Germania ha ampiamente meritato la vittoria nella finale di calcio dei mondiali 2014 in Brasile. Una bella finale, dal punto di vista dello spettacolo, tra Germania-Argentina, che hanno regalato fasi di gioco al cardiopalma e che hanno fatto divertire tantissimi telespettatori nel mondo. Il calcio tedesco si presenta a questa edizione del mondiale al culmine di un progetto sportivo nato nel 2006 , quando la nazionale era guidata da Jürgen Klinsmann presentandosi al mondiale 2006 proprio in Germania e soccombendo per mano dell’ultima Italia mondiale. All’epoca, il secondo allenatore era l’attuale Joachim Löw , che è riuscito a costruire a distanza di 8 anni una squadra giovane ed altamente motivata. Löw ed il calcio tedesco in genere sono riusciti ad aggiungere, oltre alle caratteristiche tipicamente tedesche quali agonismo e freddezza, anche la tecnica, caratteristica storicamente non proprio nelle loro corde. Ed arriviamo al momento della consegna della coppa, entusiasmo contenuto quello della compagine tedesca. Sfilata di tutti i giocatori per ricevere la medaglia e la stretta di mano dei vari dirigenti Fifa e poi di lei, la cancelliera tedesca Angel Merkel. Proprio Lei si abbandonava a singolari ed affettuosi abbracci nei confronti di tutti i giocatori. Un’immagine strana per noi, abituati alla donna di ferro che dirige le fila di un’europa che reprime i paesi del mediterraneo attraverso politiche di rigore ed austerità. Una nonna od una zia che abbraccia i suoi nipoti. Spero tantissimo che la Cancelliera abbia capito che si può vincere anche senza rigore. Al di là di delle battute, chissà che non si realizzi  davvero un “sogno mondiale diverso“.

About the Author

Imprenditore e fondatore di Ethic Capital S.r.l. e dello start up brand Medex nell'ambito di circuiti di credito commerciale in Calabria. Nato a Reggio Calabria il 10/7/1975. Questo è un blog indipendente, dove Francesco Agostino e gli altri autori esprimono un loro pensiero su temi di Economia, Politica, Start-up, Innovazione e soprattutto Moneta Complementare, liberi da ogni ideologia politica.